I tuoi diritti di apprendista

Assenze

Le assenze devono essere giustificate. Malattia, infortunio, servizio miliare, convocazioni ufficiali, amministrative e giudiziarie oppure eventi particolari in famiglia sono motivi che non implicano una riduzione del salario. L’azienda può chiederti di inoltrare una richiesta di congedo a titolo preliminare. In caso di malattia o infortunio, in generale per i primi due giorni è sufficiente una giustificazione; tuttavia, l’azienda e la scuola professionale possono esigere un certificato medico già dal primo giorno di assenza. Per le visite dal medico, dal dentista o presso altri professionisti della salute durante l’orario di lavoro è necessaria un’autorizzazione. L’azienda può esigere che l’assenza coincida con le ore di lavoro marginali. Arrivare in ritardo senza un valido motivo è considerata un’assenza ingiustificata; il ritardo del treno è ad esempio un motivo valido. Le assenze ingiustificate possono comportare una riduzione del salario e, se sono frequenti, l’azienda ha il diritto di disdire il contratto di tirocinio. Nelle scuole professionali, il regolamento stabilisce le sanzioni in caso di assenza ingiustificata, ad esempio un richiamo o del lavoro nel tempo libero.

Diritti correlati

Altre informazioni

Base legale

CO art. 324, cpv. 3 e art. 324 segg.
OFPr art. 18
LL art. 20a
LFPr. Art. 21
I tuoi diritti di apprendista
Torna su